Gli obiettivi del progetto Lesswatt

L’obiettivo principale del progetto LESSWATT è lo sviluppo di uno strumento innovativo per valutare e minimizzare i contributi diretti e indiretti della carbonfoot print prodotta dalle vasche di ossidazione degli impianti di depurazione.

Tecnologia innovativa

delimiter image

Questo strumento è composto da un prototipo (LESSDRONE) per il monitoraggio in condizioni operative dell’efficienza di trasferimento dell’ossigeno e da un protocollo che utilizza le complesse informazioni di processo raccolte per tradurle in azioni volte a minimizzare la CFP degli impianti e il loro consumo energetico.

Riduzione di energia e GHG

delimiter image

La riduzione dei costi energetici e delle emissioni di gas serra, nel rispetto dei limiti di qualità degli effluenti, migliorerà la sostenibilità ambientale ed economica degli impianti di depurazione, riducendo anche i costi per il servizio agli utenti sia domestici che industriali.

Trasferibilità

delimiter image

La funzionalità e la versatilità della tecnologia proposta rappresentano un aspetto cruciale per garantire la sua futura trasferibilità ad altri impianti di depurazione che lavorano in differenti contesti operativi.

Notizie e comunicati

Eventi, novità e attività di progetto

Il contesto

Gli impianti di depurazione delle acque reflue sono caratterizzati da un elevato consumo di energia, in gran parte dovuto ai sistemi di aerazione delle vasche di ossidazione.

I processi aerobici a fanghi attivi sono la tecnologia più utilizzata per il trattamento delle acque reflue. In tale tecnologia, l’ottimizzazione del processo di trasferimento dell’ossigeno (OTE) può dunque ridurre in modo significativo i costi energetici e la carbonfoot print (CFP).

La tecnologia innovativa

LESSDRONE è un dispositivo automatico, wireless e in grado di muoversi autonomamente, capace di misurare l'efficienza del trasferimento di ossigeno e le emissioni di gas serra delle vasche di ossidazione.

LESSDRONE rappresenta un’evoluzione rispetto al metodo convenzionale off-gas poiché è in grado di acquisire un numero maggiore di informazioni sul processo di aerazione, fornendo importanti indicazioni sulla produzione di gas serra e sullo sviluppo di idonee strategie per la riduzione della carbonfoot print degli impianti.

La strategia

La nuova tecnologia sarà sviluppata presso il depuratore di CUOIODEPUR situato nel Comune di S.Miniato (PI), in uno dei più importanti distretti conciari europei.

La complessità del refluo trattato e della configurazione impiantistica rende CUOIODEPUR un impianto ideale per testare la nuova tecnologia e renderla il più versatile possibile. Durante il progetto, il prototipo sarà testato e ottimizzato in 5 impianti di depurazione europei, di cui 3 italiani (S.Colombano in Toscana, Sestri Ponente in Liguria e Roma est nel Lazio) e 2 nord-europei (Eindhoven e Tilburg nei Paesi Bassi).

Layer
Layer
Layer

Area Riservata Partner

Accedi per gestire i tuoi file e scaricare la documentazione di Lesswatt.