Completata l’azione B2

Il drone è stato testato in differenti condizioni operative. I primi test sono stati effettuati in laboratorio per verificare le funzionalità della strumentazione e dei sensori. Allo stesso tempo sono state effettuate prove di galleggiamento e test sui propulsori in una piscina appositamente allestita all’esterno del laboratorio. Successivamente i test sono stati effettuati all’interno delle vasche di ossidazione del depuratore di CUOIODEPUR, in modo da verificare l’affidabilità e la risposta del sistema, sia per la parte di strumentazione dedicata al campionamento che per quella di posizionamento.